Le strade in Madagascar

Le strade in Madagascar

Le strade in Madagascar
Le strade in Madagascar

Mi ritrovo sempre più spesso a rispondere su tripadvisor o direttamente via email a richieste di affitto macchina senza autista per fare delle vacanze in Madagascar.
E spesso mi chiedo vista l’insistenza di queste richieste e la vocazione a non ascoltare i consigli di chi qui ci abita, a che immagine di questo paese abbiano a che fare i turisti che vogliono recarsi qui.
Forse a non tutti è chiaro che le strade asfaltate in Madagascar si contano sulle 2 mani, e quando comunque si parla di strada asfaltata non si parla di un 6 corsie più corsie di emergenza con cartelli e indicazioni e autogrill: si parla anche in questo caso di strade disastrate e pericolose, con voragini che danno su burroni o parti di ponti mancanti, il tutto ovviamente non segnalato.
E ovviamente tutto ciò qui non desta sconcerto perchè una persona prima di diventare autista deve imparare innanzitutto dove sono i pericoli delle strade che affronterà e deve sopratutto partecipare agli aggiornamenti quotidiani tenuti sulla pubblica piazza tra autisti stessi.
Secondariamente si deve avere a che fare con un codice della strada che prevede cose che qui son considerate normali e forse non lo sarebbero in italia: si può invadere la corsia opposta in caso di ostacolo, si può sorpassare a destra se cè spazio, la precedenza è calcolata in base alla velocità e alla grandezza dei mezzi, la gente spesso non sa in che direzione bisogna guardare attraversando la strada anche perchè capita che si abbia a che fare con gente che forse vede per la prima volta nella vita dell’asfalto.
E se si esce dal circuito fortunato delle strade asfaltate e si opta per un bel giro nelle strade sterrate o a passar per guadi i problemi sono ben altri: a ogni guado bisogna conoscere in precedenza il cammino da prendere a rischio di entrare alla cieca e trovarsi a testare la macchina in versione sottomarino; o bisogna sapere comunque parlare il malgascio o uno dei suoi numerosi dialetti per poter discutere coll’improvvisato guardiano del guado, sia per decidere la cifra da sborsare per essere ben consigliati e guidati nell’attraversamento, o comunque capire quanta gente deve saltare sul tettuccio e accompagnarci se i guadi sono in serie.
Per non parlare poi dei tratti sabbiosi dove un minimo di conoscenza di come condurre un fuoristrada aiuterà a non restare insabbiati in piste dove se passa una macchina al giorno è tanto.
E via di sto passo…

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Le strade in Madagascar, 8.0 out of 10 based on 1 rating

2 pensieri su “Le strade in Madagascar”

  1. Ciao! Noi siamo tornati la settimana scorsa da due settimane in Madagascar e abbiamo noleggiato un’auto senza autista. Certo, le strade sono orribili, il codice stradale è inesistente e aspettatevi di trovare qualsiasi cosa sulla carreggiata (ma si può chiamarla così?!!), eppure credo che se non si prevede di fare grossi giri sulle piste, le strade siano gestibili. Noi abbiamo percorso la RN7 che è abbastanza in buono stato, eccetto il tratto da Ambositra a Fianarantsoa e poi da Tulear abbiamo preso la pista di sabbia per Ifaty-Mangily.
    Il mio compagno si è abituato subito alla maniera di guidare malgascia e per nostra fortuna aveva già guidato un fuoristrada e quindi non abbiamo avuto problemi. La cosa che gli è pesata di più è sicuramente la durata del viaggio.
    Piccola postilla: i malgasci non sono abituati a vedere Vazaha che guidano, e quindi a quasi tutti i posti di blocco ci hanno fermato per controllo passaporti, papier dell’auto e patente. Nonostante ci avessero avvisato che i militari, i poliziotti e i gendarmi a volte chiedono un “cadeau” per lasciarti passare a noi non è successo e anzi, abbiamo trovato persone gentilissime che ogni volta che scoprivano la nostra provenienza sorridevano e dicevano “Ahh Italiani! Buongiorno!”.
    Seconda postilla: io parlo molto bene francese, se parlate solo italiano e inglese, prendete assolutamente un autista!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. beh chiara, in effetti non parlavo della rn 7 che è di gran lunga la più bella strada del Madagascar.
    Per quello che riguarda i posti di blocco vero quello che hai detto ma anche no: io guido regolarmente in Madagascar e non è che si stupiscano più di tanto a vedere un bianco alla guida di un 4×4.
    E forse il fatto di non essere locali e di non parlare la lingua malgascia vi ha evitato di pagare piccoli tributi che sono alla stessa stregua dei pedaggi dell’autostrada in italia.
    Però è verissimo quello che hai notato: pur chiedendoti il regalo sono sempre gentilissimi e sorridentissimi 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *